Progetto Burkina Faso

 

“L’istruzione è un diritto fondamentale dei bambini e rappresenta uno degli otto obiettivi di sviluppo del millennio”. (delibera dell’Assemblea Generale dell’O.N.U.)

Il progetto

Gli oltre 42.000 Lions ed i circa 4.000 Leo italiani, prendendo spunto da questa delibera dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, hanno dato vita ad un service per dare una risposta al bisogno di istruzione di tanti bambini trovando, in I Lions Italiani con i Bambini nel Bisogno ONLUS, il partner ideale per gestirne gli aspetti operativi e promuovere l’iniziativa al di fuori dell’ambito Lions.

20.000 bambini e bambine burkinabé hanno potuto avere nuovi complessi scolastici tutti per loro, grazie all’impegno progettuale, di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di raccolta fondi dei Lions, uniti alla preziosa collaborazione ed al sostegno di chiunque, (privati, aziende, Istituzioni), creda che la pace si crei e si difenda anche dando la possibilità a quel 50% della popolazione che ha meno di 15 anni, di spezzare la catena che unisce ignoranza, povertà e sfruttamento.

Questo è il nostro obiettivo, la nostra sfida: vogliamo che anche in Burkina Faso l'istruzione cessi di essere un privilegio per pochi e diventi un diritto per tutti i bambini.

Progetto ”Burkina Faso” > il Paese

Perché il Burkina Faso
Per avere la garanzia che i risultati prodotti durino nel tempo, un progetto di cooperazione e solidarietà necessita di stabilità socio-politica, della partecipazione della popolazione (anche economica) e della approvazione delle autorità locali.

È quanto fortunatamente avviene in Burkina Faso, uno dei Paesi più poveri d'Africa, ma anche uno fra i più ricettivi nei confronti delle iniziative di cooperazione internazionale. Inoltre, il Governo alcuni anni fa ha avviato un coraggioso programma di sviluppo dell'istruzione primaria che dispone però di risorse drammaticamente insufficienti per la sua attuazione.
Per questo motivo il service ha ricevuto al suo debutto l'approvazione dell’allora Ministro dell'Istruzione di Base e dell'Alfabetizzazione, M.me Marie Odile Bonkoungou/Balima.

È infine strategica la presenza di 36 Lions Club e 11 Leo Club che rappresentano una preziosa risorsa logistico-organizzativa.

Progetto ”Burkina Faso” > le scuole

L'importanza di avere una scuola
In Burkina Faso una scuola significa molto di più che insegnare a scrivere o far di conto. Significa anche educare all'igiene personale e nutrizionale, sfamare i bambini almeno una volta al giorno, fornire acqua potabile, prevenire le malattie prevenibili, dare pari opportunità alle bambine. Una scuola ha quindi un valore immenso per le comunità più povere perché promuove lo sviluppo sociale, culturale ed economico delle famiglie, ed in particolare delle donne, creando le basi per un futuro migliore per i più piccoli, come per tutto il villaggio.

Una situazione drammatica

Nel Sahel soltanto 19 bambine e 29 bambini su 100 frequentano la scuola primaria in Burkina Faso. Tutti gli altri percorrono ogni giorno decine di chilometri alla ricerca dell'acqua, accudiscono la piccola mandria di famiglia o aiutano nei lavori domestici e nei campi. Questo perché non ci sono scuole.
Ma anche per i bambini più “fortunati” (quasi sempre maschi), andare a scuola è, in ogni caso, un'esperienza difficile e impegnativa: camminare per chilometri, ascoltare il maestro seduti per terra sotto un tetto di frasche, a volte senza un banco, senza libri, senza quaderni, spesso senza cibo ed acqua.

L'educazione dei bambini è lo strumento più potente per dare sviluppo e crescita ai Paesi africani.

La concretezza del nostro impegno.
Con l'inaugurazione nell'ottobre 2008 della scuola di Gosseye, comune di Gorom-Gorom, nell'estremo nord del Paese, è iniziata la fase della concretezza.
Grazie ai fondi raccolti dai Club Lions e Leo e le donazioni di privati ed aziende, abbiamo realizzato 23 complessi scolastici, di cui 1 in via di ultimazione.
Oltre 20.000 bambini delle province dell'Oudalan, di Zondoma, di Yatenga e di Seno hanno potuto finalmente diventare, a tutti gli effetti, dei piccoli studenti.

 

 

Quanto costa donare un complesso scolastico

 
Costruzione scuola (opere civili)

40.000 €
Accesso all'acqua (scavo di un pozzo e pompa) a cura della ONLUS LIONS "Acqua per la Vita"

7.500 €
Costruzione abitazioni per gli insegnanti

9.000 €
Fornitura attrezzature scolastiche (banchi, cattedre, lavagne, ecc.)
e materiale didattico per gli studenti

6.300 €
Incentivi alle famiglie, sostegno ai bambini svantaggiati e attività
di prevenzione sanitaria e nutrizione

da 1.000 €
TOTALE

63.800 €


Realizzare una scuola in Burkina Faso richiede una investimento che, oggi con la crisi economica, può apparire difficile da raccogliere nei Club.
Ma ogni Club può contribuire anche con cifre minori o con donazioni periodiche regolari “adottando una scuola, o una classe”.
Ecco perché ogni contributo è importante: anche soltanto pochi Euro possono essere sufficienti a comprare un banco, ad intonacare una parete, a finanziare la realizzazione di una finestra, a garantire il quotidiano pasto scolastico agli alunni, a regalare magliette della scuola, palloni, sapone, dentifricio e spazzolino per l’igiene personale… e ancora tanto altro!!!

Per darci il tuo sostegno utilizza il conto corrente
IBAN: IT 18 V 02008 01134 000069999999
intestato a “Con i bambini nel bisogno” ONLUS
presso Unicredit, agenzia n. 8034, largo Toscana TORINO

Potrai così usufruire delle detrazioni fiscali previste dalla Legge sulla tua prossima dichiarazione dei redditi e indicando il Codice Fiscale n. 97694430014 offrire l’ulteriore contributo del “5 per mille” che… non ti costa nulla!

Potrai verificare l’avvenuta registrazione del tuo contributo su questo stesso sito, dove alla sezione “Progetto Burkina Faso – Le vostre donazioni” vengono pubblicati periodicamente i resoconti contabili completi.
Nel caso non volessi comparire in questo elenco, ti preghiamo di segnalarlo scrivendo ANONIMO sulla causale di versamento, insieme ai tuoi dati personali, necessari per inviarti la ricevuta fiscale.